Accesso al credito

In termini economico-finanziari, l’attuale situazione di mercato, come primo effetto ha comportato la somma delle componenti negative derivanti dalle perdite di fatturato a quelli di una sempre più spinta competizione globale.
Per molti imprenditori questo comporta l’incapacità di restituire i debiti verso le banche e verso l’ erario.

Ed in molti casi questo implica non poter ripagare gli investimenti fatti in impianti e strutture.
Sempre più spesso si assiste alla richiesta di commutare i debiti a breve in debiti a medio-lungo, coperti da garanzie reali.
In altri casi la percezione dell’ imprenditore a cui viene concesso credito attraverso un fido bancario è positiva, nel senso della percezione di essere sostenuti dal sistema bancario. Questo risulta vero entro i limiti in cui il rating aziendale, quale voto sul rischio d’impresa, risulta soddisfacente, essendo in grado l’ azienda di generare il necessario autofinanziamento.
Il Rating secondo Basilea 3, è uno strumento a disposizione, non solo del sistema bancario, ma soprattutto dell’imprenditore per valutare il proprio rischio finanziario, calcolato sui singoli parametri di gestione. Questi riguardano: 1) l’ analisi di bilancio sui versanti patrimoniale, finanziario ed economico, 2) il comportamento verso i debitori 3) la capacità di replicare nel futuro i risultati di vendita . Una volta conosciuti e valorizzati i fattori critici e individuati gli interventi strategici necessari, sarà possibile prevedere un nuovo obbiettivo di Rating a breve\medio termine, quale strumento di negoziazione con il sistema bancario. Che diventa così un partner per la crescita dell’azienda. In questi termini i finanziatori potranno anche verificare il progressivo miglioramento ed avvicinamento agli obiettivi posti.
L’imprenditore pertanto deve essere in grado di leggere, di costruire ed usare il Rating come strumento di gestione e di negoziazione per l’accesso al credito.

Una delle conseguenze di uno scarso rating aziendale è l’ applicazione da parte del sistema bancario, di oneri finanziari che spesso ricadono nell’ anatocismo e nell’ usura bancaria.

Attraverso una nostra consulenza è possibile conoscerne il valore esatto, applicando un algoritmo quale formula calcolo interessi.

Possiamo intervenire limitando l’ entità degli oneri finanziari attraverso utilizzando la finanza agevolata.

Lo stress test permette alle aziende di valutare i tempi entro i quali intervenire in funzione degli andamenti economici finanziari previsti.

In società di persone , ritroviamo spesso l’ esigenza di programmare per tempo la difesa del patrimonio personale dell’ imprenditore. Ciò può avvenire attraverso la costituzione di un fondo patrimoniale o la costituzione di una società di capitali.